Giornalismo Specialistico: specifiche programma esame

Si avvisano gli studenti che, per affrontare al meglio l’esame di Giornalismo Specialistico, dovranno concentrarsi sullo studio delle dispense fornite dalla docente, suddivise per argomento, e sulle registrazioni delle lezioni su Teams.
Il programma per l’appello del 23 febbraio è indicato qui sotto e rimane invariato rispetto agli appelli precedenti.
 
 
LA NOTIZIA
Cosa è la notizia, le caratteristiche (attualità, rilevanza, personalità), il principio di verità, la concentrazione e il pensiero critico, il danno economico delle fake news, la rassegna stampa, la selezione delle notizie, i settori specialistici. Il costo dell’informazione, i vantaggi dell’intelligenza artificiale, quali giornali leggere (carta, online, radio e tv), il digital e le app su pc e smartphone, i lettori all’88% sul web, il divario tra giovani e anziani, le notizie personalizzate, newsletter, podcast e informazione a flusso continuo.
 
I GIORNALI
Cosa sono le testate giornalistiche (editore, direttore e redazione), il finanziamento pubblico ai giornali, la mediazione culturale. Il profilo del giornalista (curiosità, intuito, viaggi), l’umiltà legge fondamentale, le fonti d’informazione, gli strumenti del mestiere, l’archivio dati, i social (X, Facebook, Instagram, Tik Tok, Threats), il successo per il giornalista, l’articolo unicum protetto da copyright. La formazione, il praticantato, l’esame di stato, chi è il pubblicista, chi sono il blogger e l’influencer, gli haters. L’albo dei professionisti, l’Inpgi e la Casagit.
 
LA CRONACA
La cronaca nera e le notizie più lette (alcuni esempi), giudiziaria e inchiesta, cronaca bianca. Lavoro quotidiano in redazione (l’evoluzione di un articolo). Come si scrive un articolo, le righe, le convenzioni, la regola delle 5 W americane (who, when, where, what, why, tradotto: chi, quando, dove, come e perché), il linguaggio semplice e diretto, le ripetizioni da evitare i neologismi e i tecnicismi accettabili, lessico e sintassi. Il prontuario degli errori da non fare dalla A alla Z. Le fasi di preparazione del pezzo, la stesura. Il titolo con occhiello e sommario, chi fa il titolo, il giornale quotidiano e la differenza nel web.  I diversi tipi di articolo (in breve) dalla cronaca all’intervista, dal racconto al commento, dall’inchiesta all’editoriale. Il corsivo e l’elzeviro. Il coccodrillo (pezzo biografico commemorativo di un personaggio illustre preparato in anticipo in previsione di un necrologio). Lo scoop. Autorevolezza, fiducia e credibilità. L’editoriale, il commento e l’importanza per la linea del giornale e per intervenire su questioni politiche nazionali e internazionali.
LA QUESTIONE DEI FEMMINICIDI (DALLE LEZIONI REGISTRATE SU TEAMS)
Il caso di Giulia Cecchettin, la legge approvata in parlamento, il fenomeno sociologico delle proteste e manifestazioni nelle scuole e università. Il ruolo dei social, la storia della questione femminile, il delitto d’onore, il voto del ’46, il film di Paola Cortellesi.  I cronisti metropolitani e le denunce: trasporti, ambiente, scuola, salute e amministrazione.
 
GLI ESTERI
Il giornalista di esteri, il reporter di guerra gli esempi di Lorenzo Cremonesi e Francesco Battistini, il corrispondente, l’inviato, l’analista di politica internazionale. Esempi di articoli di giornale, web e tv quando manca l’elettricità, la diretta sotto le bombe della Cnn, il reportage embedded, le interviste esclusive, l’esempio di Christiane Amampour, inviati leggendari, l’esempio di Ettore Mo, le guerre informatiche. Il bavaglio all’informazione, le linee di confine e i corridoi umanitari, le organizzazioni internazionali, il volontariato. Il caso della blogger Alessia Piperno in Iran. Manipolazione e disinformazione. Il giornalista di esteri al desk. Le fake nel caos delle guerre, giornalisti vittime, le impunità, il codice internazionale.
 
IL WEB
l’organizzazione delle redazioni, i ruoli nel desk, l’articolo multimediale, i link, il video, la fotogallery, l’articolo “live”, le cards, i collegamenti con i social, i rischi della velocità, l’importanza della qualità degli articoli. I nuovi contenuti: le buone notizie, le storie, il giornalismo dei dati. Le redazioni del Seo e Serp, l’algoritmo Adobe analytics, le nuove figure del giornalista, le policy aziendali, il continuo cambiamento. Le video inchieste sul web e il lavoro dei cronisti metropolitani: le esercitazioni dal testo al video. 
 
I RISCHI E I VANTAGGI DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE, I VIDEO SUL WEB
I microfoni sui programmi di testo e la dettatura, l’audio scrittura alle conferenze stampa, le notizie in automatico sui social, gli automatismi che favoriscono la creatività dei giornalisti. I flussi di redazione velocizzati, gli articoli compilativi, gli algoritmi utili alla lettura. Creatività, critica e opinione non sostituibili, la concorrenza sleale di Chat gpt, la denuncia del New York Times, le norme europee, lo scenario etico e deontologico. Esempi di uso dell’AI nei giornali.
 
CAMBIAMENTI CLIMATICI E AMBIENTE
Il giornalismo ambientale, la legge della Costituzione, lo scenario: aumento demografico e surriscaldamento. La Co2, la combustione, i paesi più inquinanti, i maggiori produttori di petrolio, il nucleare e le energie alternative, il permafrost e lo scioglimento dei ghiacciai. Gli obiettivi dell’Europa, cosa sono le Cop, la Cop 28 e gli accordi raggiunti. I rifiuti, l’economia circolare e la sostenibilità ambientale, il caso di Roma, il termovalorizzatore, gli impianti in Italia. Discariche e inceneritori. Lo spreco alimentare. I disastri come alluvioni e calamità naturali, l’informazione ambientale sui media. Gli analisti, la politica economica, alcuni divulgatori (Mario Tozzi, Luca Mercalli, Valerio Massimo Albertini), alcuni influencer (Greta Thumberg, Lisa Casali, Carotilla).
 
IL GIORNALISTA PARLAMENTARE (DALLE LEZIONI REGISTRATE SU TEAMS)
Il giornalismo politico, il giornalista parlamentare, l’amministrazione locale, le commissioni di vigilanza, le norme.  L’editorialista, il commentatore. Il giornalismo economico, la finanza, la salute e la sanità, il giornalismo scientifico e i settori altamente specialistici. LO SPORT: Lo sport, il decalogo del giornalista sportivo, il calcio, i grandi eventi come mondiali e olimpiadi, gli altri sport. 
Link identifier #identifier__16804-1Link identifier #identifier__174943-2Link identifier #identifier__94800-3Link identifier #identifier__133811-4