20710592 - Laboratorio di sceneggiatura per il cinema 2

Il corso intende offrire strumenti per l’analisi teorica e l’elaborazione pratica di sceneggiature cinematografiche, prendendo in considerazione diversi generi e formati, e con riferimento tanto alle produzioni mainstream quanto a quelle a basso budget. Il corso prenderà in esame le principali metodologie di scrittura per il cinema; affronterà le fasi principali della realizzazione di una sceneggiatura, dal concept al soggetto fino alle ultime fasi del trattamento; terrà in particolare considerazione l’evoluzione storica delle forme del racconto; e offrirà spunti utili per inquadrare la narrazione cinematografica all’interno delle pratiche crossmediali contemporanee.

Canali

DE PASCALIS ILARIA ANTONELLA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il laboratorio si dividerà in due fasi: 15 ore saranno dedicate agli aspetti di introduzione al linguaggio della sceneggiatura e di riflessione sui modelli del racconto che essa implica, con particolare attenzione ai generi narrativi, al worldbuilding e allo storytelling; 15 ore invece vedranno incontri più specifici, che si concentreranno anche su questioni legate alla scrittura vera e propria tramite esercizi proposti agli/alle studenti/esse. In particolare, in questa seconda parte ci si concentrerà su questioni quali: dalla sintesi del soggetto allo sviluppo in sceneggiatura; la fase letteraria e la trasposizione cinematografica; il paradigma tra struttura e intreccio; il primo atto, le prime scene e l’incipit; la costruzione del personaggio, dal sottotesto al dialogo; analisi di film e modelli di opening; distinzione tra linguaggio iconico e linguaggio di astrazione; lo specifico filmico su tempo e movimento.

Testi Adottati

La bibliografia di riferimento sarà comunicata nel corso delle lezioni, nella forma di consigli di lettura.

Bibliografia Di Riferimento

La bibliografia di riferimento sarà comunicata nel corso delle lezioni, nella forma di consigli di lettura.

Modalità Erogazione

30 ore di didattica frontale e attività laboratoriali.

Modalità Frequenza

Frequenza obbligatoria, con un massimo di 3 assenze sull’intero programma del laboratorio.

Modalità Valutazione

Oltre alla frequenza stessa, sarà presa in considerazione la partecipazione attiva agli incontri, nonché lo svolgimento degli esercizi di scrittura che verranno assegnati.

DE PASCALIS ILARIA ANTONELLA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il laboratorio si dividerà in due fasi: 15 ore saranno dedicate agli aspetti di introduzione al linguaggio della sceneggiatura e di riflessione sui modelli del racconto che essa implica, con particolare attenzione ai generi narrativi, al worldbuilding e allo storytelling; 15 ore invece vedranno incontri più specifici, che si concentreranno anche su questioni legate alla scrittura vera e propria tramite esercizi proposti agli/alle studenti/esse. In particolare, in questa seconda parte ci si concentrerà su questioni quali: dalla sintesi del soggetto allo sviluppo in sceneggiatura; la fase letteraria e la trasposizione cinematografica; il paradigma tra struttura e intreccio; il primo atto, le prime scene e l’incipit; la costruzione del personaggio, dal sottotesto al dialogo; analisi di film e modelli di opening; distinzione tra linguaggio iconico e linguaggio di astrazione; lo specifico filmico su tempo e movimento.

Testi Adottati

La bibliografia di riferimento sarà comunicata nel corso delle lezioni, nella forma di consigli di lettura.

Bibliografia Di Riferimento

La bibliografia di riferimento sarà comunicata nel corso delle lezioni, nella forma di consigli di lettura.

Modalità Erogazione

30 ore di didattica frontale e attività laboratoriali.

Modalità Frequenza

Frequenza obbligatoria, con un massimo di 3 assenze sull’intero programma del laboratorio.

Modalità Valutazione

Oltre alla frequenza stessa, sarà presa in considerazione la partecipazione attiva agli incontri, nonché lo svolgimento degli esercizi di scrittura che verranno assegnati.