Curriculum

Marta Perrotta (Roma, 1977) è professoressa associata in L-ART/06 presso il Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Roma Tre ed è titolare del Corso di Culture e Formati della Televisione e della Radio, del corso di Media Digitali e del Laboratorio di Format e Narrazioni Televisive. Dirige i programmi di Roma Tre Radio.

Tra i suoi interessi di ricerca, gli studi comparativi sulla televisione, gli studi sulla produzione radiofonica e televisiva, i radio studies e gli studi sul suono in generale.

E’ membro del progetto CInCIt (principal investigator Massimo Scaglioni – Unicatt), programma triennale di ricerca finanziato dal MIUR (PRIN 2015), che si pone l’obiettivo di mappare le forme di distribuzione e circolazione del cinema italiano all’estero, indagando le modalità della sua esportazione e l’insieme delle operazioni che, in alcuni mercati particolarmente rilevanti (Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Svizzera), contribuiscono a modellare un’idea sia di cinema italiano sia, in modo più ampio, di cultura italiana e made in Italy che passano anche attraverso l’audiovisivo di origine nazionale. Le unità di ricerca sono Università Cattolica del Sacro Cuore, Università di Bologna e Università di Roma La Sapienza.

E’ membro dell’Editorial Board della rivista Radio, Sound and Society.

E’ stata assegnista di ricerca del Dipartimento Comunicazione e Spettacolo dell’Università Roma Tre nel biennio 2007-2009, nell’ambito del progetto di ricerca “Evoluzione e circolazione internazionale dei format televisivi“.

Nell’aprile 2007 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Comunicazione e Nuove Tecnologie (XIX ciclo) dell’Università IULM di Milano, discutendo una tesi sull’estetica del format tv e sulle dinamiche di produzione televisiva di un reality tra modelli globali e adattamenti locali.

Nel winter semester dell’anno accademico 2005-06 è stata visiting student presso il Dipartimento di Giornalismo, Media e Comunicazione (JMK) della Stockholm Universitet e ha svolto ricerca presso la Strix, format devisor del reality game La Fattoria.

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Roma “La Sapienza” nel luglio 2000 con la votazione di 110 e Lode, ha lavorato per Radio Dimensione Suono sino al 2001. Nel frattempo ha svolto ricerche sui media collaborando con ISIMM.

Borsista e docente allo IULM nel 2001 e nel 2002, dal 2003 è stata docente a contratto di Comunicazione Pubblicitaria Radiofonica nel Corso di Laurea Specialistica in Radiofonia e Linguaggi Multimediali e dello Spettacolo dell’Università degli Studi di Siena. Inoltre è stata docente a contratto di Storia e Teoria della Sceneggiatura presso il Dams della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Roma Tre e, dal 2007 al 2009, docente a contratto di Linguaggi Radiofonici nel Corso di Laurea Specialistica in Radiofonia e Linguaggi Multimediali e dello Spettacolo dell’Università di Siena.

Ha contribuito alla costituzione del network internazionale di studi sulla radio IREN, che riunisce 12 università europee. Ha curato l’organizzazione scientifica e didattica di Siena International Radio Summer School.

Nel 2002 si è classificata seconda all’ottava edizione del Premio Rai-VQPT Giancarlo Mencucci, per un progetto di ricerca originale sulle comunicazioni di massa, presentando un elaborato dal titolo “Le due anime della radio di servizio: il caso Isoradio“.

MARTA PERROTTA – CV English 2018

I commenti sono chiusi.